Inter, Asamoah e Vrsaljko ok. Esordio per Nainggolan?

84

Un punto in due partite: non l’esordio immaginato da Luciano Spalletti per la rinnovata Inter stagione 2018-2019. Dopo il ko col Sassuolo, ieri il pari interno subito in rimonta col Torino: da 2-0 a 2-2.

ASAMOAH E VRSALJKO OK PER BOLOGNA

Usciti doloranti dal campo ieri sera, sia Kwadwo Asamoah che Sime Vrsaljko non hanno dovuto nemmeno effettuare esami specifici: i due laterali stanno bene e contro il Bologna saranno regolarmente a disposizione. Sicuro di una maglia il ghanese ex Juventus, diverso il discorso per il croato. Il vicecampione del mondo, in caso di ritorno al 4-2-3-1, si giocherebbe una maglia con Danilo D’Ambrosio, apparso in condizioni fisiche migliori per ovvi motivi.

POSSIBILE ESORDIO PER NAINGGOLAN

Chi potrebbe cambiare volto alla squadra nerazzurra e ridare entusiasmo è sicuramente Radja Nainggolan, fin qui assente a causa dell’infortunio muscolare patito nell’amichevole con il Sion dello scorso 18 luglio. Un contrattempo che ha privato Spalletti del pezzo più pregiato del mercato estivo e, soprattutto, reso impossibile l’attuazione di quel 4-2-3-1 immaginato dall’allenatore con il belga pilastro inamovibile. Non a caso, senza il Ninja, Spalletti ha ripiegato prima in una sorta di 4-4-2 con Lautaro Martinez spalla di Mauro Icardi e poi, nel match contro il Torino, in un 3-4-2-1 con Perisic e Politano ad agire sulla trequarti. Nainggolan ieri è rimasto in panchina e nessuno ha voluto correre il minimo rischio di una ricaduta. Ma sabato, al Dall’Ara, potrebbe essere il giorno del suo esordio in campionato con la maglia dell’Inter.