Nizza-Napoli Rojadirecta: dove vedere il match questa sera inizio ore 20,45 all’Allianz Riviera.

Nizza Napoli in streaming gratis grazie a rojadirecta oggi 22 agosto 2017 dalle ore 20:45. I guerrieri di Sarri proveranno a prendersi la champions cercando di far tesoro dei due goal dell’andata. Scopri subito come vedere la partita!

Tutti i tifosi azzurri vogliono sapere dove vedere Nizza-Napoli in streaming gratis: su Rojadirecta e siti affini sicuramente, in questo articolo vi diciamo come seguire il ritorno del preliminare di Champions League.

Si tratta della sfida che può decidere un’intera stagione: la squadra di Sarri ormai ha acquisito la mentalità giusta per stare nell’Europa che conta, e arriva all’Allianz Riviera di Nizza forte del 2-0 al San Paolo di Fuorigrotta.

Le percentuali dunque sono tutte a favore dei partenopei, che però non devono assolutamente sottovalutare l’impegno: sarebbe un peccato mortale, anche perchè quella di Favre è squadra vera. Lo dimostra il 2-0 al Guingamp sabato scorso, partita nella quale per una ventina di minuti si sono rivisti in campo insieme Balotelli e Sneijder.

Completamente recuperati, i due vogliono essere protagonisti domani sera. Di fronte dicevamo c’è un avversario ostico, ma il Napoli al Bentegodi ha dimostrato – al netto di qualche amnesia difensiva ontologica – di poter segnare in qualunque momento.

Ora che è tornato al gol anche Milik la batteria del reparto avanzato può definirsi completa: a Nizza però il posto da titolare non può che tornare a Mertens. Il polacco deve farsene una ragione: con il belga l’attacco azzurro diventa un qualcosa di diverso e irresistibile, ma ci saranno le partite in cui serviranno più centimetri e fisico in mezzo all’area.

Rispetto alla sfida di Verona comunque Sarri applicherà un turn over che riguarderà almeno quattro elementi, dal momento che torneranno al loro posto Albiol, Jorginho, Allan e Mertens. Il tecnico toscano ora sa di avere a disposizione una rosa collaudata, dove le riserve sono titolari a tutti gli effetti.

Nizza-Napoli Rojadirecta: dove seguire il match di domani sera? Dunque, come si sa, Mediaset ha deciso di non far vedere in chiaro la partitissima, per l’amarezza di tutti i tifosi napoletani. Tuttavia esistono diverse alternative: Rojadirecta e siti affini sono una di queste, ma non sono opzioni legali.

Sottoscrivendo un abbonamento con Premium si avrà la possibilità di usufruire anche del servizio in streaming dell’emittente, cioè Premium Play: si potrà così vedere la partita direttamente sul pc oppure in tv attraverso un cavo HDMI.

Da quest’anno inoltre Mediaset ha lanciato anche il servizio pay per view per le partite di Champions: per acquistare Nizza-Napoli il costo è di 15 euro. Non pochi, ma il ragionamento della piattaforma italiana è quello di incentivare gli abbonamenti.

Nizza-Napoli: Mertens non mancherà l’appuntamento di stasera.

Testa o croce: e mentre la monetina volteggia, la domanda rimane sospesa nell’aria. Non c’è un si, non c’è un no, non c’è manco un ni: è tutto così maledettamente incerto, e valgono nulla pure le espressioni del volto, perchè stavolta sarà il corpo a parlare… ed a confermare tutta l’ostinata fiducia di Sarri: “Per me ci sarà”.

Ma le dita del piede sinistro avranno il dovere di farsi sentire, però senza far troppo rumore: sussurrino qualcosa a Mertens, possibilmente senza addolorarlo, non più di quanto abbiano già fatto ieri mattina, quando la rifinitura era cominciata appena da cinque minuti e la ciabattata di Verona s’è ripresentata, implacabilmente.

“Mi fermo, vado in palestra”. Non ci si può arrendere, ma non si può nemmeno rischiare, e ciò che pareva un accidente di percorso, una di quelle randellate desinate ad essere smaltite in un paio di notti (magari pure da passare in bianco) è diventato un tormentone esistenziale con il quale Dries Mertens convive osservando il paesaggio e sperando che questo blitz in Costa Azzurra non si limiti ad essere un’amarissima gita: 51 % di chance, anche 52, sapendo che può andare solo meglio.

Ma persino inutile sbilanciarsi, perchè con certe ammaccature non si sa mai come va a finire: sembrava fosse domabile, con qualche ora di riposo e la classica terapia, invece è bastato forzare un po’, correre seriamente, e lateralmente accorgersi che invece l’intervento di Romulo, sul finire di Verona-Napoli, lì era rimasto.

Intanto è calato un velo sulla formazione, che si potrà rimuovere (oppure no) in mattinata, con l’ennesimo interrogativo che l’allenamento risolverà o aiuterà ad interpretare: però è chiarissimo che si va al ballottaggio e si troverà la soluzione solo dopo che Mertens avrà afferrato il linguaggio dell’anima o le fitte che gli arriveranno.

E’ un preliminare, certo, ma comunque sa di Champions, tensioni diverse, lo stresso di una vigilia densa: sembra essere ripiombati praticamente ad un anno fa, 28 settembre 2016,l’ultima maglia da titolare di Milik nell’Europa che conta, l’ultima doppietta di Mertens in Europa.

Però quella sera, e si stava al San Paolo, la giocarono assieme, uno in mezzo all’area e l’altro alla sua sinistra. Condivisione d’una notte, pure stavolta.

Nizza-Napoli Rojadirecta: tutte le info per vederla anche su siti alternativi.

Tre anni fa interruppe la super serie di Mario dal dischetto, oggi ancora contro per difendere il 2-0 dell’andata.

Ci sono di mezzo i ricordi, nemmeno tanto remoti, in questa sfida personalizzata, tra Pepe Reina e Mario Balotelli. C’entra poco Nizza-Napoli di questa sera. Quello che balza alla mente, vedendoli nuovamente l’uno contro l’altro, è quella notte di San Siro di quattro anni fa, una data che resterà nella storia dell’ex attaccante della nazionale italiana. L’impianto milanese ospita Milan-Napoli, a fine settembre. Britos e Higuain portano sul doppio vantaggio il collettivo napoletano.

Poco dopo il quarto d’ora della ripresa, il Milan ha l’opportunità di riaprire la partita, c’è un rigore da battere. Balotelli si presenta sul dischetto, forte della sua infallibilità: 21 su 21 raccontano i suoi numeri. L’impressione in tribuna è che la serie positiva continuerà, ma c’è da fare i conti con Pepe Reina, piantato sulla linea di porta, pronto a rispondere alla battuta del milanista.

Mario fissa negli occhi il portiere spagnolo, accenna una finta e batte di destro, dando poca angolazione al pallone: Reina si distende e devia in angolo nel tripudio dei 3.000 tifosi napoletani presenti a San Siro. «E’ stata la parata più bella della mia carriera», dirà nel dopo partita. Un gol lo segnerà, Balotelli, nei minuti finali, ma il Napoli porterà via lo stesso tre punti, pesanti. Quell’errore lo innervosirà al punto tale da meritarsi il rosso diretto al termine della partita per le ingiurie rivolte all’arbitro.

RIVINCITA Stasera i due si ritroveranno, con qualche anno in più e con obiettivi diversi. Pepe Reina è in un momento di forma eccellente, a Verona ha rimediato alle solite incertezze difensive con due interventi che avrebbero potuto creare maggiori tensioni nella gestione della partita, soprattutto nell’ultimo quarto d’ora.

È una delle certezze di Maurizio Sarri, il giocatore di cui l’allenatore non farebbe mai a meno. In questi due anni napoletani lo ha sostenuto anche nei momenti più difficili, quando il portiere spagnolo ha avuto evidenti cali fisici che ne avrebbero potuto mettere in discussione il futuro napoletano.

Balotelli invece è all’ennesima sfida con se stesso. A Nizza pare abbia trovato un tantino di stabilità e Favre, il tecnico francese, si aspetta molto da lui. Magari già da stasera, pure se è consapevole che contro questo Napoli occorrerà davvero l’impresa per superare il playoff di Champions League.

ULTIMO ANNO A meno di clamorosi ripensamenti, per Pepe Reina è iniziata l’ultima stagione col Napoli. Negli ultimi sei mesi il suo contratto è stato l’argomento più discusso nell’ambiente napoletano, diviso da due correnti di pensiero: quella sentimentale, che gli avrebbe sottoposto un contratto in bianco, e quella più realistica che ritiene il portiere spagnolo arrivato e, quindi, da sostituire.

A questa seconda fazione appartiene anche Aurelio De Laurentiis che ha rifiutato qualsiasi proposta: Quilon, procuratore del giocatore, gli ha chiesto il rinnovo di un altro anno per uno stipendio di 2,5 milioni, lo stesso che percepisce adesso. Il no del presidente è stato categorico, lui lo porterà a scadenza nel prossimo giugno. Poi le strade di Reina e Napoli si divideranno. Cristiano Giuntoli, il ds, ha dunque una stagione di tempo per trovarne il sostituto. Intanto

Reina continua ad avere la fiducia incondizionata dell’allenatore e, stasera, si affiderà alle sue mani per evitare spiacevoli sorprese contro un’avversaria da rispettare, pur col conforto del risultato dell’andata.

INCROCI Rispetto alla gara d’andata, il Nizza potrà schierare sia Mario Balotelli sia Wesley Sneijder, che avevano saltato la partita del San Paolo. Favre non vuole rischiare niente, proverà ad esaltare la fase difensiva per evitare di prendere gol in modo da potersela giocare fino in fondo, puntando sul talento del centrocampista olandese e sulla grande voglia di rivalsa dell’attaccante italiano.

Reina è pronto alla sfida, vuole un’altra notte come quella di San Siro di quattro anni fa, magari ipnotizzando non solo Balotelli, ma anche Sneijder e Maximin, l’avversario che ha dato maggiori grattacapi alla difesa napoletana, al San Paolo. Il passaggio alla fase a gironi della Champions è necessario per centrare il primo obbiettivo della stagione. Il Napoli lo ha ipotecato con il 2-0 dell’andata. Dovrebbe bastare per riproporre il club nell’Europa dei grandi e indirizzare l’inizio stagione nel migliore dei modi.

I tifosi sono fiduciosi: i giocatori partenopei hanno dimostrato in questo precampionato di poter ambire a traguardi importanti in questa stagione, ma passare questo preliminare è troppo importante: rappresenta il viatico per fare una grande stagione.

Diretta Live stasera ore 20.45: tutte le info per vedere il preliminare di Champions League.

Senza dimenticare l’aspetto economico: Napoli-Nizza vale 35 milioni di euro. Il superamento del playoff consentirebbe alla società campana di incassare 22,9 milioni immediatamente e poi di spartirsi il resto tra le altre tre squadre italiane che si sono già qualificate ai gironi.

Intanto ecco alcune foto dei tifosi in coda nei vari ingressi del San Paolo, scattate dagli inviati della redazione di tuttonapoli.

Nizza-Napoli Rojadirecta: manca poco all’inizio del match clou di stasera.

Ci siamo: è arrivato il giorno di Napoli-Nizza, match d’andata del turno preliminare di Champions League. In palio l’accesso alla fase a gironi della massima competizione europea, quindi match a dir poco imprescindibile per la squadra partenopea.

Nel corso della settimana di avvicinamento alla partita di questa sera, in molti si sono espressi dando le proprie sensazioni sul possibile andamento della sfida (ad esempio per l’ex ct della nazionale Cesare Prandelli non ci sono dubbi su chi passerà il turno).

La sensazione emersa anche dalla conferenza stampa di Insigne e Sarri è che la formazione azzurra sia pienamente consapevole della propria forza e di essere quindi favorita, ma allo stesso tempo non si dovrà commettere l’errore di sottovalutare l’avversario.

Rosa a completa disposizione per l’allenatore toscano, che ha un solo dubbio di formazione: Allan o Zielinski? Il centrocampista brasiliano sembra nettamente favorito. Per il resto scenderà in campo lo stesso undici di Bournemouth.

Dove vedere Nizza-Napoli su Rojadirecta.

Mancano poco più di 6 ore e sarà tempo di Napoli-Nizza, gara di andata del preliminare di Champions League. Si tratta di un appuntamento fondamentale per la formazione di Maurizio Sarri, e più in generale per l’intera società azzurra.

Riuscire ad fare il proprio ingresso nella fase a gironi della massima competizione europea ha implicazioni positive assai rilevanti, come ben sappiamo sia dal punto di vista sportivo che da quello economico.

Come arrivano gli azzurri alla sfida del San Paolo? In maniera ottimale, potremmo dire: effettivamente i partenopei in questo precampionato hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per passare questo playoff e più in generale di poter essere una delle realtà antagoniste più importanti nei confronti della Juventus.

Restando sulla sfida contro i francesi, dicevamo che il Napoli ci arriva nelle migliori condizioni, a differenza di quanto avvenuto durante il preliminare di tre anni fa contro l’Athletic Bilbao: in panchina sedeva Benitez, sembra una vita fa, ma di quel Napoli figurano moltissimi elementi cardine.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: parla Milik.

Nonostante non sia titolare questa sera, Arek Milik dà la carica in vista del fondamentale match del suo Napoli contro il Nizza. Il centravanti polacco lascerà spazio allo spumeggiante Mertens, ma le sue parole sono sincere e vogliono infondere fiducia in tutto l’ambiente azzurro.

Ecco il suo tweet postato qualche minuto fa: “Cominciamo a lottare per la Champions League. Faremo tutto per qualificarsi. Tenere le dite incrociate!“. Da buon scaramantico, Milik invita a tenere le dita incrociate, ma non è tempo per invocare la sorte: il Napoli deve cercare di guadagnarsi quel pizzico di fortuna che serve, attraverso una prestazione concentrata, ordinata ma anche coraggiosa.

A seconda di come andrà l’andamento della partita, Milik potrà entrare nella ripresa: c’è sempre bisogno dei centimetri dell’ex Ajax, sia nell’area avversaria che in quella di Reina. Staremo a vedere come si evolverà il match, che avrà inizio alle ore 20,45 in uno stadio San Paolo completamente esaurito per l’occasione.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: le parole di Insigne in conferenza.

E dopo Favre è il turno di Sarri: il tecnico partenopeo si è presentato in conferenza stampa insieme a Lorenzo Insigne, che ha preso il microfono per primo. Il talento partenopeo parla delle sue sensazioni alla vigilia di questa gara fondamentale: “C’è entusiasmo e ci aiuta a preparare questa partita che sappiamo è molto difficile, vogliamo metterli in difficoltà. Pressione sul tabù preliminare? No, è una gara importante, ma come tutte le altre e la affronteremo come una finale dando il massimo per affrontare il ritorno con serenità“.

Senza Balotelli e Sneijder è un Nizza ridimensionato per non dire spacciato? L’attaccante di Frattamaggiore non è d’accordo: “No, hanno grandi giocatori. Non conta chi giocherà, ma che noi esprimiamo il nostro gioco”.

Gli azzurri hanno disputato un precampionato molto positivo, sia a livello di ritiro che di amichevoli. Anche Insigne ne è convinto: “Abbiamo fatto un grande ritiro, eravamo tutti a disposizione del mister. Abbiamo fatto tante amichevoli, abbiamo messo benzina nelle gambe, arriviamo a questa gara preparati fisicamente e mentalmente. La stiamo preparando bene e proveremo a fare una grande prestazione”.

Insigne, al pari di Mertens per esempio, era in campo nella maledetta notte di Bilbao. I partenopei non dovranno ripetere gli stessi errori: “Dobbiamo stare attenti, anche se non ha grandi nomi ha grande talento pur senza Sneijder e Balotelli. Ha una rosa competitiva. Pensiamo a domani, l’andata è sempre fondamentale. Possiamo metterli in difficoltà restando concentrati per 90 minuti, l’abbiamo già visto che se caliamo l’attenzione non siamo più pericolosi. Non partecipare alla Champions è sempre dura, anche se poi abbiamo fatto semifinale europea arrivando terzi, non fu un fallimento, ma rimase una grossa delusione. Ci metteremo cuore ed anima”.

A differenza di tre anni fa però il Napoli ha una piena consapevolezza dei propri mezzi, frutto anche di un’ultima stagione molto positiva a livello europeo: “L’anno scorso abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, anche se con momenti di difficoltà in cui non ci siamo mai disuniti. Col Real siamo usciti, ma abbiamo fatto una grande prestazione, dimostrando di poterci stare. Ora pensiamo a queste due partite, dobbiamo fare due grandi gare perchè dobbiamo stare a lungo in Champions”.

Certo, si può e si deve ancora migliorare: “Mentalmente, bisogna affrontare grandi campioni in Champions. Il salto di qualità è mentale, le partite vanno preparate allo stesso modo, ma in Champions affronti campioni che ti possono decidere il match ad ogni pallone”.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: Sarri non si fida dei francesi.

Dopo Insigne arriva il turno di Maurizio Sarri, che non si lascia incantare da questo ottimo precampionato azzurro e avverte tutto l’ambiente della pericolosità di questo doppio confronto: “I numeri che abbiamo sono superiori a quelli dell’anno scorso a questo punto, ma sono influenzati dalle temperature. Il Nizza ha quattro gare ufficiali e per natura ha accelerazioni. In questo momento può metterci in difficoltà, noi abbiamo fatto solo amichevoli, di cui alcune senza ritmo perchè a Monaco c’erano 37 gradi e non puoi avere ritmo. Se le squadre italiane fanno fatica ai preliminari è perchè è un momento delicato della preparazione, inoltre il sorteggio ci ha dato un rivale forte perchè il Nizza ha eliminato l’Ajax che due mesi fa ha fatto la finale europea. Si parlò di gara difficile per la Juve col Lione, ma il Nizza ha fatto molto meglio in campionato di loro”.

I francesi però non godono certo di una forma scintillante: due gare in campionato, due sconfitte. Per l’allenatore toscano è un dato che lascia il tempo che trova: “Col Troyes hanno fatto una buona gara, hanno perso nel finale su una carambola. Sono in salute, hanno creato tantissimo, poi la gara maledetta capita. Fisicamente stanno bene”.

Primo confronto al San Paolo contro un Nizza che è anche incerottato e privo di due giocatori fondamentali: “Non vedo grosse assenze, tranne Balotelli. Sneijder non ha mai fatto una gara con loro. Noi non abbiamo differenze tra i numeri casalinghi e esterni, non c’è una gara decisiva. Non possiamo travolgerli, ma diciamo che in trasferta poi siamo competitivi. Ci manca mentalmente qualcosa nella doppia sfida, domani conterà l’applicazione difensiva”.

Sarri poi analizza tutte le pericolosità del Nizza, a partire dal punto forte per eccellenza della squadra di Favre: “Hanno grandi accelerazioni, hanno giocatori di talento, Plea è diverso di Balotelli ma può crearci grandi difficoltà. E’ uno che mi ha ricordato tantissimo Defrel. In mezzo hanno Seri che sembra destinato ai top-club europei, hanno tanto talento. Dietro hanno Dante ex Bayern, hanno giocatori importanti ma i più pericolosi sono i giovani che hanno grandi accelerazioni”.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: la conferenza stampa di Favre.

Ormai mancano meno di 24 ore al match tra Napoli e Nizza, valevole per l’accesso alla fase a gironi della Champions League. Oggi la squadra francese è arrivata a Napoli e “assaggiato” il terreno del San Paolo nell’allenamento pomeridiano.

Prima però ha parlato il tecnico dei transalpini Lucien Favre in conferenza stampa, accompagnato dall’attaccante Alassane Plea. L’allenatore nizzardo sa che non sarà una gara semplice: “Sarà un match difficile, giocheremo contro una bella squadra, molto più forte dell’Ajax. Abbiamo osservato tante gare del Napoli, il loro modulo, il possesso palla: sono bravi e veloci”.

Favre non si sbottona con riferimento ad un eventuale cambio di assetto tattico e parla anche delle assenze illustri di Balotelli e Sneijder:  “Sul cambio modulo non so ancora, magari inseriremo un giocatore in più a centrocampoOggi hanno svolto una seduta a parte. Bisogna stare attenti soprattutto con Mario, perché temo una ricaduta”.

In conferenza, come dicevamo, è intervenuto anche Plea, che si definisce impaziente di affrontare gli azzurri: “Per noi è un traguardo molto importante, siamo pronti a dare tutto. Il Napoli è forte, sarà caricato dall’ambiente, visto che i loro tifosi sono molto caldi. Dobbiamo dare tutto quello che abbiamo”.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: i francesi sono arrivati in città.

Il Nizza è a Napoli: la squadra francese, atterrata all’aeroporto di Capodichino questa mattina intorno alle 11.30, è arrivata in questo momento all’Hotel Vesuvio. I giocatori e lo staff tecnico sono stati accolti da circa 200 passanti, turisti e cittadini. Ovviamente zero tifosi al seguito, visto che la trasferta è vietata.

Il Nizza lascerà la struttura alberghiera intorno alle 18.15 per raggiungere lo Stadio San Paolo: lì ci sarà la conferenza stampa di Favre accompagnato da un suo calciatore. E poi subito dopo il primo allenamento serale con cui i transalpini tasteranno il terreno di Fuorigrotta.

Sale dunque l’attesa in vista del match di domani sera, inizio ore 20.45.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta e Diretta Live: le scelte di Sarri.

In quel maledetto doppio confronto che vide il Napoli soccombere malamente contro i baschi, ci sono ancora giocatori fondamentali come Reina, Maggio, Callejon, Mertens, Insigne e ovviamente il capitano Hamsik.

Rispetto a quel preliminare però, le cose sono completamente cambiate: gli azzurri arrivano da mesi di bel gioco e risultati, hanno giocato una Champions da protagonisti e acquisito una mentalità che sembra essere quella giusta.

E quindi, in un San Paolo tutto esaurito che attende 55mila spettatori, la formazione azzurra scenderà in campo mercoledì sera alle ore 20.45 sicura dei propri mezzi ma allo stesso tempo concentrata e sul pezzo per avere la meglio su un Nizza partito davvero male in Ligue 1 (due sconfitte nelle prime due giornate).

Per quanto concerne le scelte del tecnico toscano, non dovrebbero esserci sorprese: undici tipo per la formazione campana, con un solo dubbio in mezzo al campo. Si, perchè Sarri scioglierà solo all’ultimo se insieme ad Hamsik e Jorginho ci sarà Allan o Zielinski.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: le probabili formazioni.

Come dicevamo, Sarri confermerà in blocco la squadra che ha trionfato contro l’Espanyol: in porta c’è Reina, linea difensiva con i soliti quattro Ghoulam, Albiol, Koulibaly e Hysaj (apparso un po’ svagato in questo precampionato, da lui ci si aspetta di più).

In mezzo al campo confermato Jorginho, per Diawara solo panchina. Ovviamente ci sarà il capitano Hamsik, mentre Zielinski appare leggermente favorito su Allan. Manco a dirlo, davanti ecco il trio terribile formato da Insigne e Callejon ai lati con Mertens in mezzo. Pronto dunque a subentrare dalla panchina Milik.

Il Nizza arriva invece a questa sfida con umore diametralmente opposti rispetto a quello napoletano: sconfitti due volte in altrettante partite in Ligue 1, i francesi arrivano a questa sfida col morale a terra e senza i due giocatori più rappresentativi. Balotelli e Sneijder infatti non sono stati convocati dal tecnico Favre.

Probabile formazione Napoli (4-3-3): Reina; Ghoulam, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Insigne, Mertens, Callejon. Allenatore: Maurizio Sarri.

Probabile formazione Nizza (4-2-3-1): Cardinale; Sarr, Le Marchand, Dante, Souquet; Seri, Koziello; Saint-Maximin, Srarfi, Lees Melou; Plea. Allenatore: Lucien Favre.

Allenamento del Napoli, foto postata su Facebook da Marko Rog

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: i pronostici.

I bookmakers danno il Napoli favorito per la vittoria in questa gara d’andata al San Paolo: il segno 1 infatti è quotato 1,33, mentre le vincite si alzano in caso di pareggio, valutato dalle agenzie di scommesse ben 5,50.

La vittoria del Nizza vale 7,50, mentre sono molto interessanti anche le quotazioni di over 2.5 e under 2.5: nel primo caso si prende l’1,60, nel secondo il 2,25. Evidentemente il ragionamento dei bookmakers è che in un match di agosto dove la preparazione atletica è ancora approssimativa, le squadre potrebbero allungarsi nel corso dei 90 minuti e dar vita così ad una partita con molti gol.

Da segnalare anche che l’opzione GOL è quotata 2,00, mentre il NO GOL a 1,72. Capitolo marcatori: Mertens è l’uomo su cui puntare, pericoloso in ogni occasione, ma anche Hamsik è una garanzia.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: i precedenti fra le due squadre.

A livello di precedenti non potrebbe esserci più equilibrio tra le due formazioni: partenopei e nizzardi hanno entrambi vinto una volta nelle due gare amichevoli fin qui disputate nella storia di questi club.

Infatti Napoli e Nizza non si sono mai sfidate in gare ufficiali, ma sempre in amichevoli, tra l’altro recentissime: stiamo parlando infatti del 2015 e del 2016. Due anni fa vinsero i francesi 3-2,mentre l’estate scorsa la spuntarono gli azzurri con un rotondo 3-0 (si festeggiava i 90 anni della società napoletana).

Adesso si fa decisamente più sul serio: in palio infatti c’è l’accesso nell’Europa che conta. I tifosi delle due squadre però non potranno sostenere i propri idoli in trasferta: infatti i tifosi del Nizza non potranno presenziare al San Paolo, mentre a quelli partenopei è stata vietata la trasferta in terre francesi.

Ma qual è il motivo di queste decisioni? Semplice, ordine pubblico: la parte più estrema e malsana delle due tifoserie si è rivelata a pieno nel corso del match di due anni fa, quando alcuni “tifosi” del Napoli lanciarono razzi e bombe carte fuori dall’impianto Sainte Isodore del Nizza. Ciò portò addirittura alla chiusura di un tratto autostradale.

Ci furono scontri con la gendarmerie e ovviamente con i tifosi avversari, e secondo alcune testimonianze si è scoperto che questi criminali erano andati in Francia con il solo obiettivo di delinquere. Della partita non gli importava assolutamente nulla.

Ecco il video degli scontri.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: città piena a ferragosto.

E’ davvero incredibile l’affetto che sta dimostrando la città di Napoli alla propria squadra del cuore: infatti in questi giorni non c’è stato solo il solito boom turistico stagionale (anche se per la verità si contano molte persone in più rispetto agli scorsi anni), ma si è registrato anche il ritorno anticipato dalle ferie per molti napoletani.

Il ferragosto napoletano, come sempre, è caratterizzato da riti imprescindibili che rendono il tutto molto sentito: il ritrovo con i parenti, il pranzo luculliano e infine il cocomero gelato per chiudere in bellezza.

Quesr’anno però ferragosto è stata la vigilia del match di andata contro il Nizza valevole per l’accesso alla fase a gironi della Champions League. E Napoli risponde presente: città in fermento e stadio San Paolo completamente esaurito.

Nelle discussioni di questi giorni, nel chiacchiericcio continuo che è elemento caratterizzante di tutta la città partenopea, ovviamente la partita è stato argomento centrale. Tutti i tifosi azzurri sono diventati allenatori: una città intera sogna, e perciò quest’anno niente deserto.

Questa sera Fuorigrotta sarà per due qualche ora la zona più popolosa della città azzurra, ennesima prova che Napoli e il Napoli in questa realtà sono una cosa sola. Ma la formazione di Sarri in questo match porta anche in alto il vessillo italiano. Certo, la squadra del presidente De Laurentiis infatti ha il compito di difendere il quarto posto utile per andare in Champions.

Per il momento nel ranking la Francia è dietro, ma la Ligue 1 sta diventando sempre più pericolosa. Questo è sostanzialmente il senso di quanto scrive l’UEFA sul proprio sito:

Il Napoli dovrà cercare di invertire il trend negativo che negli ultimi tre anni ha visto le squadre italiane sempre eliminate agli spareggi. Una tendenza iniziata proprio con un ko dei Partenopei nel 2014/15 (sconfitta 4-2 complessiva contro l’Athletic Club) e proseguita nelle due stagioni successive da Lazio e Roma, eliminate rispettivamente da Bayer Leverkusen e Porto. Negli ultimi sette anni solo il Milan (2013/14) ha centrato la qualificazione.

La squadra di Maurizio Sarri punta dunque ad approdare alla fase a gironi per il secondo anno di fila e riuscendovi permetterebbe all’Italia (quarta nel ranking UEFA coefficienti club per paese) di portare a tre formazioni il proprio contingente nalla massima competizione continentale. Allo stesso tempo, il Napoli toglierebbe una squadra alla Francia (quinta in graduatoria).

Per ora l’importantissimo quarto posto dell’Italia è al sicuro, ma tra un paio di anni l’insidia francese potrebbe diventare davvero concreta. Ecco perché la sfida tra Napoli e Nizza negli spareggi di UEFA Champions League è cruciale. L’Italia ha attualmente 60.582 punti contro i 46.831 della Francia. Ma quando dal conteggio usciranno i 14.166 del 2013/14 (contro gli 8.500 francesi) e poi i 19.000 del 2014/15 (10.991 per la Francia) la situazione sarà completamente diversa: tenendo conto delle ultime tre annate (compresa quella 2017/18) l’Italia è a quota 27.416, con la Francia a 27.415. Ecco perché un successo del Napoli sarebbe fondamentale anche ai fini del ranking. Soprattutto perché a partire dalla stagione 2018/19 i primi quattro paesi in classifica avranno diritto a quattro squadre nella fase a gironi”.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: il punto sul mercato degli azzurri.

L’ambiente è molto carico per questa sfida e più in generale per tutta la stagione che sta iniziando (e le parole di De Laurentiis, poi smentite, ne sono una conferma), ma c’è chi sta lavorando anche dietro le quinte per assicurare a Sarri una rosa di alto livello.

Ci sono da sistemare alcuni esuberi: detto che Zapata piace moltissimo alla Sampdoria e a molte altre squadre di media classifica, bisogna sistemare anche le situazioni di Pavoletti e Giaccherini, anche se in verità quest’ultimo pare intenzionato a rimanere.

A proposito del gigante colombiano, 10 gol con la maglia dell’Udinese lo scorso anno: pare che De Laurentiis abbia finalmente abbassato le pretese, e che i blucerchiati siano pronti per affondare definitivamente il colpo. Staremo a vedere nelle prossime ore cosa accadrà.

Occhio poi a Maksimovic: il difensore rischia di non trovare spazio nemmeno quest’anno, e pare che nelle ultime ore lo Zenit di Mancini abbia mostrato più di un interesse. Su di lui c’è anche un sondaggio dell’Inter in corso, visto che Spalletti rischia di trovarsi con soli due centrali di difesa per l’inizio del campionato (dovessero andare via Murillo e Ranocchia).

Non è da escludere poi che, se il Napoli dovesse accedere alla fase a gironi della Champions, De Laurentiis non piombi sul mercato per regalare a Sarri un altro giocatore che possa dare quel quid in più di centimetri e qualità in difesa.

E sempre a proposito del reparto arretrato, c’è anche Strinic sulla lista dei partenti: sul terzino croato in queste ore è vivo l’interesse del Genoa, dopo che la Fiorentina pare abbia tirato i remi in barca.

Piccoli movimenti anche in entrata: quasi fatta per Zinchenko del Manchester City, mentre è di pochi minuti fa la notizia che Giuntoli si stia muovendo per arrivare a Gelson Martins. Si tratta di un esterno offensivo classe 1995 attualmente in forza allo Sporting Lisbona. Su di lui è vivo anche l’interesse dell’Inter, ma la bottega lusitana pare essere come sempre molto cara.

Nelle ultime ore poi si sta facendo con insistenza un altro nome: è quello di Denis Suarez del Barcellona, che in caso di passaggio del turno De Laurentiis vorrebbe regalare a Sarri. Prima però c’è da trovare una soluzione gradita proprio a Giaccherini, altrimenti non se ne farà nulla.

Napoli-Nizza Streaming Gratis Rojadirecta: dove vedere il match.

I tifosi del Napoli non saranno contenti di queste righe, perchè purtroppo Mediaset – che detiene i diritti di questa stagione di Champions League – non farà vedere in chiaro la partita di domani sera.

Nizza-Napoli Rojadirecta: per vedere in streaming gratis bisognerà dunque collegarsi sul sito spagnolo o su una delle alternative di cui il web è pieno. Si tratta però di piattaforme illegali, e dunque il nostro consiglio non può che essere quello di sottoscrivere un abbonamento con l’emittente milanese.

Da quest’anno però Premium ha previsto una novità importante: i match di Champions League potranno essere visti anche in Pay per view. Per acquistare il match fra Napoli e Nizza bisogna avere la tessera Mediaset Premium, caricarla e poi spendere 15 euro.

Non pochi per una partita: lo scopo di Mediaset infatti è quello di incentivare gli abbonamenti.

Speciale Offerta FIFA 18